Sira Hernández Catturare l'essenza di questa musica nuda e rinunciando a qualsiasi complessità formale diventa più difficile per l'esecutore. Sira Hernández Mompou abbiamo proposto una calma, misurata in dettaglio in armoniche, sempre alla ricerca della "semplicità" della musica a quanto pare essenziale. Se un dipinto di Joan Miró ammirare la purezza delle linee e del colore, la musica chiudere questa fuga in avanti spogliato di tutto non è essenziale diventa appunto il segreto della loro magia. Entrambi Miró come Mompou è andato alla ricerca di elementi essenziali che creano opere colpisce per la sua purezza e la Sira Hernández ci siamo avvicinati questo mondo silenzioso e il sogno in una visione di contemplazione per cercare "la semplice linea", a cui ha fatto riferimento il compositore zitto parlare della sua musica.

Revista Musical Catalana

[...] La squisita pianista Sira Hernández ha consegnato al 2007 un eccellente esempio del pianoforte meno noto di Albéniz. La diteggiatura di Sira Hernández esalta le partiture con una combinazione di flessibilità ritmica e calore espressivo in una performance profonda nell'entità intellettuale ed emotiva, nel concreto e nell'astratto. La sua ricchezza di sfumature indica un grande pianista, purtroppo poco conosciuto.

CatClàssic

"La pianista Sira Hernández  offre una versione equilibrata e matura, lontana dagli eccessi romantici che  a volte pesano su queste interpretazioni. L'acquisto è assolutamente consigliato."

Amadeus

"... Il profondissimo  Bach di Sira Hernandez è un cosmo in cui si compie la sintesi dei contrari ... di una purezza eccezionale …"

Revista Musical Catalana

"Concerto squisito... questa giovane pianista catalana lo interpreta con un tocco raffinato ... Grazie alla notevole sensibilità dell'interprete, ogni ascolto è una piacevole sorpresa …"

El Periodico

... È questo il vero Albéniz da ascoltare. Talmente meraviglioso risulta il ritratto variopinto che emerge dalla tastiera, che lo sviluppo musicale della pianista catalana lo delinea fino a strutturarlo come una perla.

Magazin. Piano News

"Nuovo album della squisita pianista Sira Hernández che presta attenzione questa volta all'Albéniz meno noto. ... Un'ora di musica poetica suonata con il buon gusto  e la musicalità che caratterizzano Sira Hernandez"

CD Compact

"Di fronte alla valanga di registrazioni e versioni delle opere di Bach,  è confortante trovarne una così elegante, trasparente ed equilibrata. Senza tendere al facile romanticismo nè ai tecnicismi virtuosistici, Sira Hernández trova un punto intermedio e sufficientemente neutro, che permette un maggiore legame tra l'opera e chi ascolta."

Revista Música

"Naturalezza ed espressione. ... un felice  gusto per il contenimento ... addirittura i Notturni  (op. 31,1 e 2) di Chopin, che hanno aperto la seconda parte, sono stati suonati con una chiarezza espositiva che ha portato ai momenti più intimi e sentiti dell'espressione. All'inizio dell' esecuzione del secondo Notturno era possibile sentire il silenzio agghiacciante che avvolgeva il tema iniziale di Chopin. Non era un silenzio di assenza, di vuoto, bensì un silenzio estremamente significativo. La sorprendente sonata op. 110 di Beethoven ...d' una bellezza ... che nasceva da un tocco soave, eseguito con sensibilità e sentimento, e un buon uso del pedale."

La Vanguardia

"... L'eleganza e la bellezza sono saggiamente riflesse nell'interpretazione della pianista Sira Hernandez. Accurata ma disinibita, tecnica  ma sensibile, dolce al punto giusto. Semplicità ed espressività. Non c'è bisogno d'altro…"

Avui
Sira Hernández
PIANISTA
facebook
youtube
facebook
itunes
spoty
spoty